Scrittura Espressiva - NO ALLO STRESS

Vai ai contenuti

Menu principale:

Fai da TE
L’EFFETTO TERAPEUTICO DELLA SCRITTURA ESPRESSIVA
(tratto da “il potere della scrittura” di Pennebaker, Smyth)

Scrivere fa bene, lo sappiamo: ci permette di liberarci da pensieri negativi, di esprimere al meglio le nostre emozioni, di “toccare” traumi non superati, eventi dolorosi. Adesso lo possiamo fare, il tempo è dalla nostra parte.
La scrittura espressiva non è semplicemente una forma di diario, ma una tecnica che ti può aiutare a comprendere e gestire i disordini emotivi della tua vita. PUOI TENERE PER TE QUANTO SCRIVI E NON MOSTRARLO MAI A NESSUNO.
Un foglio e una penna possono venire in tuo aiuto. È dimostrato come scrivere aiuti a fare chiarezza in noi, in quanto tradurre i pensieri in parole richiede un processo di elaborazione che ci obbliga a razionalizzarli. Se quindi ti trovi ad affrontare una situazione personale difficile o semplicemente sei incuriosito e vuoi conoscerne meglio il funzionamento, dedicaci un po' di tempo della tua giornata e applica le diverse fasi:

1. SCRITTURA LIBERA
Trova un luogo e un momento tranquilli per praticare la scrittura come utile esercizio pratico ed incoraggiare la capacità di espressione.
Per questo esercizio scrivi tutto ciò che ti viene in mente per 10 o 20 minuti. Cerca di scrivere per tutto il tempo senza fermarti.
Non ti preoccupare dello stile o della grammatica: l’importante è continuare a scrivere senza pausa per l’intera sessione.
Lasciati semplicemente andare alla scrittura.


2. SCRITTURA ESPRESSIVA
Trova un luogo e un momento tranquilli per il seguente esercizio di scrittura. Scrivi per 20 o 30 minuti focalizzandoti sui pensieri e sentimenti più profondi che provi riguardo ad una delle esperienze traumatiche della tua vita.
Di qualunque cosa tu decida di scrivere, è essenziali che ti lasci andare alle emozioni e ai pensieri più intimi.
Scrivi senza pause e senza preoccuparti di stile, grammatica ed ortografia.
Molte persone riferiscono un senso di tristezza dopo la scrittura, ma questo tende a scomparire in un paio d’ore. Se rilevi un senso di angoscia troppo grande, smetti semplicemente di scrivere o cambia argomento.


3. SCRIVERE PER RIVELARE
Trova un luogo e un momento tranquilli per svolgere il prossimo esercizio di scrittura.
Pensa a qualcosa che non hai mai detto a nessuno, o che magari hai volontariamente ignorato.
Scrivi a tale riguardo per 20 o 30 minuti. Come per gli esercizi precedenti cerca di non fermarti e non preoccuparti di stile, grammatica e ortografia.
Una volta finito, rifletti sulle tue sensazioni a livello fisiologico: quale sensazioni hai provato mentre scrivevi?
E dopo? Rileggi il testo: noti la presenza di schemi o altri particolari illuminanti?
Ripeti quest’esercizio per qualche giorno e verifica l’eventuale insorgere di cambiamento o di intuizioni.

4. COMPRENDI IL TUO STRESS
Trova un luogo tranquillo per il tuo prossimo esercizio di scrittura. Inizia scrivendo “STRESS” in cima alla pagina. Scrivi quindi, sotto il titolo, tutte le parole che associ al concetto.
Seguita a farlo scrivendo immediatamente tutto ciò che ti viene in mente, parola dopo parola e frase dopo frase.
Non pensare troppo, non valutare, censurare o limitare in alcun modo quello che associ ad ogni parola.
Continua a scrivere finché non ti vengono più in mente parole o argomenti. Concediti una piccola pausa, dopodiché rileggi quanto hai scritto.
Controlla l’elenco di parole, argomenti e frasi: noti qualche schema ripetitivo? Vi sono temi che spiccano fra gli altri? Esistono schemi ripetitivi nelle emozioni o nei significati delle parole? Tali schemi potrebbero aiutarti a comprendere la natura e l’impatto dello stress nella tua vita.

 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu