Automassaggio dei piedi - NO ALLO STRESS

Vai ai contenuti

Menu principale:

Fai da TE
AUTOMASSAGGIO DEI PIEDI

Daniela Brodesco - Naturopata, specializzata in Tecniche di Bioenergetica e Movimento e Tecniche Corporee - Esperta Certificata in Antiginnastica®




Il massaggio, una pratica antica sempre attuale, è un metodo terapeutico naturale rivolto a procurare uno stato di benessere al corpo. Attraverso stimoli tattili su precise parti del corpo, si può ottenerne il rilassamento e ricevere sensazioni piacevoli e positive che sono alla base dell’autoguarigione. Quando tale modalità viene direttamente esercitata su noi stessi si parla di automassaggio.
Questo gesto di riguardo che ci regaliamo lo possiamo considerare come una “coccola”, un gesto di cura in più per se stessi, uno spazio e un momento che ci riserviamo per lenire i dolori e i disagi di cui soffriamo.

Toccare con le mani le parti dolenti del corpo è il primo gesto che istintivamente facciamo per stare meglio.

Un particolare tipo di automassaggio, di antica tradizione cinese, è quello dei piedi. È stato codificato e sviluppato in occidente con lo studio e la pratica della riflessologia plantare che, secondo il principio di Ermete Trismegisto: “come sopra così sotto”, sostiene che sulla pianta del piede, attraverso le zone di riflesso, è riprodotto tutto il nostro corpo con tutti i suoi organi. Nella regione degli alluci si collocano le zone riflesse della testa, per questo motivo la sofferenza della parte anteriore dei piedi, dovuta a scarpe troppo strette, spesso provoca il mal di testa, disturbo che è sconosciuto nelle culture primitive, in cui si cammina esclusivamente a piedi nudi: modalità poco praticata se non dimenticata nelle culture moderne.

Poter camminare scalzi è già di per sé un automassaggio ai piedi, utile per riattivare la circolazione sanguigna e l’energia del corpo, soprattutto diversificando il tipo di terreno: sabbioso, erboso e persino ghiaioso.

I piedi sono una parte importante, il nostro contatto con la terra, le nostre radici e come tali hanno il compito di sostenerci. Subiscono le maggiori sollecitazioni date dalle attività quotidiane; è quindi importante massaggiarli, relazionandosi con essi attraverso il tocco e la manipolazione, per alleviare tensione e stress.

Prima di iniziare l’automassaggio, è opportuno immergere i piedi in acqua calda con l’aggiunta di sali o specifici prodotti dell’erboristeria.
Successivamente, dopo aver applicato sulla pelle alcune gocce di olio di mandorle dolci o olio di sesamo, si procede: prendendolo tra le mani, lo si tocca, lo si accarezza con movimenti lenti, facendogli fare alcune flessioni dorsali ed estensioni del collo del piede, con rotazioni della caviglia in senso orario e antiorario. Si continua lavorando le dita allungandole e aprendole, si ruota ciascun dito nei due sensi e poi si tira delicatamente la pelle tra le dita del piede prendendola con l’indice e il pollice. Si conclude andando a fare leggere battiture sul tallone e poi su tutta la pianta con le nocche della mano a pugno.

 

Tratto dal testo
 
#èunaltrAvventura


sembra strana… ma la viviamo lo stesso

tecniche naturali per fuggire dallo stress

di D. Brodesco, L. Galmarini, M. Minafra, L. Viola

PER ACQUISTARLO clicca qui

...............
 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu