Training autogeno - NO ALLO STRESS

Vai ai contenuti

Menu principale:

Servizi

Training autogeno (T.A.):apprendimento graduale di una serie di esercizi di concentrazione psichica passiva che permettono progressivamente il realizzarsi di spontanee modificazioni di funzioni involontarie (tono muscolare, funzionalità vascolare, attività cardiaca e polmonare, equilibrio neurovegetativo, stato di coscienza). (Presson, 1975)
Questo stato di “commutazione autogena” permette il passaggio da uno stato di veglia ad uno stato di metabolismo di base simile al sonno fino ad un atteggiamento globale di distensione psico – fisica (Schultz, 1986).
Autogeno significa “che si genera da sé”, senza alcuno sforzo di volontà, di concentrazione o di impegno.
Da uno stato di tensione e ansia, con tensione muscolare, spa­smo viscerale, sensazione di freddo per il corpo, di calore al capo, l’impressione di es­sere sopraffatti dalle proprie emozioni e preoccupazioni, si passa gradatamente ad uno stato di rilassamento e di calma, con distensione muscolare e vascolare, rilasciamento viscerale, sensa­zione di calore per il corpo e di fresco alla fronte.
Allenarsi al Training Autogeno significa imparare a "non fare", cioè a raggiungere una condizione di passività assouta, dove è possibile distrarsi, andare e ritornare con la mente, distogliere l'attenzione, sbagliare la sequenza...in uno spazio solo nostro dove tutto ci è possibile...



Il TRAINING AUTOGENO è particolarmente indicato per:  
  • Disturbi d’ansia
  • Disturbi di somatizzazione
  • Insonnia
  • Stress
  • Stanchezza psicogena
  • Fobie varie (agorafobia, claustrofobia)
e per il raggiungimento dei seguenti obiettivi:
  • Controllo e gestione dello stress
  • Controllo delle reazioni emotive eccessive
  • Autoinduzione di calma
  • Autodeterminazione
  • Introspezione
  • Miglioramento delle prestazioni mentali e sportive



E’ importante svolgere gli allenamenti due volte al giorno in modo che il training diventi una tecnica efficace ed applicabile sempre ed in poco tempo.
Gli Esercizi del T.A. (ciclo inferiore)  consistono in sei diverse esperienze:
  1. pesantezza
  2. calore
  3. respiro
  4. cuore
  5. plesso solare
  6. fronte fresca
Dopo essersi allenati alla calma ed alla distensione, si passa alla percezione del rilassamento muscolare, seguito dalla percezione della vasodilatazione del sistema vascolare periferico, con la sensazione di calore.
Si ascolta, poi, in uno stato di tranquillità e distensione, il proprio battito cardiaco, il ritmo respiratorio spontaneo, l’equilibrio dei propri organi interni, associati a calore superficiale e profondo, per raggiungere, infine, la calma e la pace mentale interiori.


 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu