1369813359763141

Disturbo Ossessivo Compulsivo - NO ALLO STRESS

Dr. Marcella Minafra, psicologa, psicoterapeuta cognitivo comportamentale
Vai ai contenuti

Disturbo Ossessivo Compulsivo

Disturbi psicologici



Il disturbo ossessivo compulsivo (OCD) è un disturbo di salute mentale che colpisce persone di tutte le età e ceti sociali e si verifica quando una persona viene coinvolta in un ciclo di ossessioni e compulsioni.
Le ossessioni sono pensieri, immagini o impulsi indesiderati e invadenti che innescano sentimenti intensamente angoscianti.
Le compulsioni sono comportamenti in cui un individuo si impegna per tentare di sbarazzarsi delle ossessioni e / o diminuire la propria angoscia.

La maggior parte delle persone ha pensieri ossessivi o comportamenti compulsivi a un certo punto della loro vita, ma ciò non significa che tutti abbiamo "un po' di disturbo ossessivo compulsivo". Infatti, essere "ossessionato" nel linguaggio comune non significa avere problemi nella vita quotidiana e può anche avere una componente piacevole, come quando si è "ossessionati" da una nuova canzone sentita alla radio, ma si può comunque incontrare un amico per cena, arrivare al lavoro in orario la mattina, ecc., nonostante questa ossessione.
Quando invece queste ossessioni e compulsioni diventano talmente estreme da intralciare attività importanti, è necessario rivolgersi ad uno specialistaa ffinché venga fatta una diagnosi di disturbo ossessivo compulsivo.

Cosa sono esattamente le ossessioni e le compulsioni?
Le ossessioni sono pensieri, immagini o impulsi che si ripetono continuamente e sono al di fuori del controllo della persona. Gli individui con DOC non vogliono avere questi pensieri in quanto si rendono conto che non hanno alcun senso e li trovano inquietanti.  Le ossessioni sono in genere accompagnate da sentimenti intensi e spiacevoli come paura, disgusto, dubbio o una forte sensazione che le cose debbano essere fatte in un modo "giusto".

Ossessioni comuni nel DOC:
Contaminazione
  • Fluidi corporei (urina, feci)
  • Germi / malattie (herpes, HIV)
  • Contaminazioni ambientali (amianto, radiazioni)
  • Prodotti chimici domestici (detergenti, solventi)
  • Sporco
Perdere il controllo
  • Paura di agire con l'impulso di farsi del male
  • Paura di agire con l'impulso di danneggiare gli altri
  • Paura di immagini violente o orribili nella propria mente
  • Paura di spifferare oscenità o insulti
  • Paura di rubare cose
Paura legata a responsabilità su eventuali danni
  • Paura di essere responsabile di qualcosa di terribile che sta accadendo (esempi: incendio, furto con scasso)
  • Paura di danneggiare gli altri perché non si è abbastanza attenti (esempio: far cadere qualcosa per terra che potrebbe far scivolare qualcuno e ferirsi)
Ossessioni legate al perfezionismo
  • Preoccupazione per l'esattezza e la precisione
  • Preoccupazione per la necessità di sapere o ricordare
  • Paura di perdere o dimenticare informazioni importanti
  • Incapacità di decidere se conservare o scartare le cose
  • Paura di perdere le cose
Pensieri sessuali indesiderati
  • Pensieri o immagini sessuali proibiti o perversi
  • Impulsi sessuali proibiti o perversi nei confronti degli altri
  • Ossessioni sessuali che coinvolgono bambini o incesto
  • Ossessioni per il comportamento sessuale aggressivo nei confronti degli altri
Ossessioni religiose (scrupolosità)
  • Preoccupazione di offendere Dio o preoccupazione per la blasfemia
  • Eccessiva preoccupazione per ciò che è giusto / sbagliato o morale
Altre ossessioni
  • Ossessioni sul proprio orientamento sessuale.
  • Preoccupazione di contrarre una malattia fisica o malattia (non da contaminazione, ad es. Cancro)
  • Idee superstiziose su numeri fortunati / sfortunati

Le compulsioni sono la seconda parte del disturbo ossessivo compulsivo. Si tratta di comportamenti o pensieri ripetitivi che una persona usa con l'intenzione di neutralizzare, contrastare o far sparire le proprie ossessioni. Le persone con disturbo ossessivo compulsivo si rendono conto che questa è solo una soluzione temporanea, ma senza un modo migliore per affrontarla fanno affidamento sulla compulsione come fuga temporanea.
Simile alle ossessioni, non tutti i comportamenti ripetitivi o "rituali" sono compulsioni. Bisogna guardare la funzione ed il contesto del comportamento. Ad esempio, le routine della buonanotte, le pratiche religiose e l'apprendimento di una nuova abilità implicano per tutti un certo livello di ripetizione di un'attività più e più volte, ma di solito sono una parte positiva e funzionale della vita quotidiana.
Nella maggior parte dei casi, le persone con disturbo ossessivo compulsivo si sentono spinte a impegnarsi in comportamenti compulsivi anche se preferirebbero non dover fare questi atti dispendiosi in termini di tempo, energie e molte volte tortuosi. Nel disturbo ossessivo compulsivo, il comportamento compulsivo viene eseguito con l'intenzione di cercare di sfuggire o ridurre l'ansia o la presenza di ossessioni.

Compulsioni comuni nel DOC:
Lavaggio e pulizia
  • Lavarsi le mani in modo eccessivo o in un certo modo particolare
  • Eccessive docce, bagni, pulizia dei denti  
  • Pulizia eccessiva di oggetti domestici o altri oggetti
  • Fare altre cose per prevenire o rimuovere il contatto con agenti contaminanti
Controllo
  • Verificare che non si è danneggiato o fatto del male agli altri
  • Verificare di non aver fatto o essersi fatto del male
  • Controllare che non sia successo niente di terribile
  • Verificare di non aver commesso un errore
  • Controllare alcune parti per assicurarsi della propria condizione fisica
Ripezione
  • Rileggere o riscrivere
  • Ripetizione di attività di routine (esempi: entrare o uscire dalla porta, alzarsi o abbassarsi dalle sedie)
  • Ripetizione di movimenti del corpo (esempio: toccare più volte una cosa)
  • Ripetere le attività in "multipli esatti" (esempi: svolgere un'attività tre volte perché tre è un numero "buono", "giusto", "sicuro")
Compulsioni mentali
  • Riesame mentale degli eventi per prevenire danni (a se stessi, agli altri, per prevenire conseguenze terribili)
  • Pregare per prevenire danni (a se stessi agli altri, per prevenire conseguenze terribili)
  • Conteggio durante l'esecuzione di un'attività per terminare con un numero "buono", "giusto" o "sicuro"
  • "Annullamento" o "Sostituzione" (esempio: sostituire una parola "cattiva" con una parola "buona" per annullarla)
Altre compulsioni
  • Mettere le cose in ordine o sistemare le cose finché non "si sente bene"
  • Raccontare chiedendo o confessando per ottenere rassicurazione
  • Evitare tutte le situazioni che potrebbero innescare le ossessioni

Torna ai contenuti