1369813359763141

Disturbo bipolare - NO ALLO STRESS

Dr. Marcella Minafra, psicologa, psicoterapeuta cognitivo comportamentale
Vai ai contenuti

Disturbo bipolare

Disturbi psicologici



Il disturbo bipolare è una malattia mentale caratterizzata da cambiamenti estremi dell'umore. I sintomi possono includere uno stato d'animo estremamente elevato chiamato mania. Possono anche includere episodi di depressione. Il disturbo bipolare è anche noto come malattia bipolare o depressione maniacale.
Le persone che soffrono di disturbo bipolare possono avere periodi in cui si sentono eccessivamente felici e pieni di energia e altri periodi in cui si sentono molto tristi, senza speranza e pigri. Tra questi periodi, di solito si sentono normali. Possono quindi avere problemi a gestire le attività della vita quotidiana a scuola o al lavoro o a mantenere le relazioni. Non esiste una cura, ma sono disponibili molte opzioni di trattamento che possono aiutare a gestire i sintomi.
Esistono diversi tipi di disturbo bipolare, tra cui:
  • Disturbo bipolare di tipo I: si ha un comportamento estremamente irregolare, con periodi maniacali di "up" che durano almeno una settimana o sono così gravi che si ha bisogno di cure mediche. Di solito ci sono anche periodi estremi di "down" che durano almeno 2 settimane.
  • Disturbo bipolare II: si hanno anche alti e bassi irregolari, ma non è così estremo come il bipolare I.
  • Disturbo ciclotimico: questo tipo comporta periodi di comportamento maniacale e depressivo che durano almeno 2 anni negli adulti o 1 anno nei bambini e negli adolescenti. I sintomi non sono così intensi come il disturbo bipolare I o il disturbo bipolare II.
Nel disturbo bipolare, gli episodi drammatici di stati d'animo alti e bassi non seguono uno schema prestabilito. Qualcuno può provare lo stesso stato d'animo (depresso o maniacale) più volte prima di passare allo stato d'animo opposto. Questi episodi possono verificarsi per un periodo di settimane, mesi e talvolta anche anni.

Il grado di gravità varia da persona a persona e può anche cambiare nel tempo, diventando più o meno grave.

Sintomi del disturbo durante i periodi maniacali ("alti"):
  • Felicità, speranza ed eccitazione eccessive
  • Cambiamenti improvvisi dall'essere gioiosi all'essere irritabili, arrabbiati e ostili
  • Irrequietezza
  • Discorso rapido e scarsa concentrazione
  • Maggiore energia e minore necessità di dormire
  • Desiderio sessuale insolitamente alto
  • Fare piani grandiosi e irrealistici
  • Mostrando scarsa capacità di giudizio
  • Abuso di droghe e alcol
  • Diventare più impulsivo
  • Meno bisogno di dormire
  • Meno appetito
  • Senso di fiducia in se stessi e benessere più ampio
  • Essere facilmente distratti

Durante i periodi depressivi ("i bassi"), una persona con disturbo bipolare può avere:
  • Tristezza
  • Perdita di energia
  • Sentimenti di disperazione o inutilità
  • Non godersi le cose che una volta gli piacevano
  • Difficoltà a concentrarsi
  • Dimenticanza
  • Parlando lentamente
  • Meno di un desiderio sessuale
  • Incapacità di provare piacere
  • Pianto incontrollabile
  • Difficoltà a prendere decisioni
  • Irritabilità
  • Bisogno di più sonno
  • Insonnia
  • Cambiamenti dell'appetito che fanno perdere o aumentare di peso
  • Pensieri di morte o suicidio

Il disturbo bipolare può essere trattato, sia a livello farmacologico che psicoterapeutico.
Le diverse opzioni di psicoterapia sono:
  • Terapia cognitivo comportamentale (TCC). Per aiutare a sostituire le cattive abitudini con alternative più positive e a gestire lo stress e altri fattori scatenanti negativi.
  • Psicoeducazione. Insegnare ai familiari nozioni approfondite sul disturbo bipolare può aiutare a dare supporto quando si verificano le situazioni critiche.
  • Terapia familiare, incentrata sulla famiglia. Per creare una rete di supporto in gradodi aiutare i familiari a riconoscere l'inizio di un episodio.

Torna ai contenuti